Scoperto PENTAMILIARDUM il virus dell’omeofobia

il virus pentamiliardinum
Condividi questo articolo
Share

Scoperto PENTAMILIARDUM il virus dell’omeofobia

La recente ondata epidemica di omeofobia, malattia con scarsa tendenza al contagio ma di grande visibilità mediatica, ha focalizzato il lavoro dei ricercatori per scoprirne le cause.

sintomatologia

La sintomatologia del morbo porta a comportamenti aggressivi e dispregiativi verso i medici che impiegano l’omeopatia nella loro pratica clinica e una tendenza alla manipolazione e falsificazione dei dati a dimostrazione della implausibilità biologica dell’omeopatia.

Recentemente un gruppo di ricercatori ha però isolato il virus che è la causa eziologica di questa patologia.

Il gruppo di ricerca non ha utilizzato, come di consueto, microscopi, beute e capsule di Petri ma semplicemente una calcolatrice.

Pare infatti che il virus si replichi meglio tra i numeri più che tra DNA o RNA.

modello di ricerca

Il modello di ricerca è stato ben evidenziato dal portavoce del gruppo che ha spiegato come da diversi lavori di verifica dell’efficacia reale della terapia omeopatica sulla popolazione (Università Berlino, Regione Toscana, EPI3) si evinca che la terapia omeopatica, a parità di efficacia con la terapia convenzionale, mostra un risparmio dei costi sanitari del 50% circa.

costi sanitari

Il percorso di scoperta del virus è passato attraverso una disamina dei costi sanitari italiani del 2019 fissati in 118 miliardi di € e la ricaduta dell’impiego dell’omeopatia su tali costi.

Gli italiani sono circa 60 milioni“, spiega il portavoce dei ricercatori, “pertanto ogni 10 milioni di cittadini in costo sanitario è di 19,6 miliardi di € per le casse dello stato. Le ultime indagini ISTAT fissano a 13 circa i milioni di persone che si curano con la medicina omeopatica. Considerando per difetto 10 milioni, deduciamo che il gruppo di cittadini che preferiscono le terapie omeopatiche dovrebbero costare allo Stato 19,6 miliardi di € ma ne costano solo ma metà, cioè 9,8 miliardi di €.”

risparmio

Gli occhi del ricercatore si illuminano quando mi dichiara il risparmio che i pazienti omeopatici inducono nelle spese sanitarie italiane: 9,8 MILIARDI DI EURO.

“Per essere realisti” chiosa ancora il ricercatore“considerato che questi cittadini fanno uso della diagnostica e, talvolta, anche della terapia convenzionale abbiamo abbattuto del 50% il dato: il risultato è che il vero risparmio per la collettività è di poco meno di 5 MILIARDI DI €

tesi contraria

La tesi che gli infettati da omeofobia spesso sostengono nelle loro acuzie sintomatologiche è che lo Stato, secondo loro, perderebbe 50 milioni di € l’anno per il riconoscimento della deducibilità del costo dei farmaci omeopatici dalle spese sanitarie.

Il risultato di questo lavoro dimostra che lo Stato Italiano ha, in realtà, un beneficio 100 volte superiore alla perdita: 5 MILIARDI versus 50 MILIONI.

INPS

“L’unica criticità”, conclude il ricercatore, “è rappresentato dall’INPS che avrebbe un danno dall’allungamento dell’aspettativa di vita che hanno i pazienti che si curano con l’omeopatia, come si evince dai lavori scientifici suddetti. Un raffronto statistico accurato però chiarisce che i giorni di malattia decisamente ridotti, in quel tipo di popolazione, compensa quell’ipotetico disequilibrio.”

il virus pentamiliardinum

Il virus recentemente scoperto, già battezzato PENTAMILIARDUM, si dimostra quindi essere alla base di questa epidemia di omeofobia che è dilagata potentemente tra i manager delle aziende farmaceutiche mondiali e delle imprese della sanità privata che vedono, nella possibile ulteriore diffusione dell’impiego dell’omeopatia presso la popolazione mondiale, un pericolo per i loro utili.

possibili evoluzioni

Crescendo infatti la diffusione dell’omeopatia il virus potrebbe avere una rapida mutazione nelle forme ancora più virulente e, per loro, pericolose : la forma DECAMILIARDINUM, DECAPENTAMILIARDIUM, e così via.

Tutto ciò, invece, rappresenterebbe invece una enorme boccata d’aria per le asfittiche Casse del Servizio Sanitario Nazionale.

Sta ora ai politici non farsi contagiare dal virus dell’omeofobia nella sua variante TANGENTINUM.

Condividi questo articolo
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *